• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

lavori Spalti delle Mura 31.05.2017.jpg  La sicurezza genera bellezza. Ne è convinto il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, che ha avviato i lavori per lo scavo e il completo recupero del Fosso degli Spalti delle Mura.

            Si tratta infatti di un’opera molto importante, che mira contemporaneamente a far crescere la sicurezza idraulica del territorio e ad incrementare la cura di una delle strutture architettoniche più preziose e significative di Lucca.

            Il Consorzio investe adesso quasi 450mila euro per il ripristino di una prima, e ampia, parte del reticolo idraulico che corre lungo l’Arborato Cerchio; l’Ente consortile conta poi di prevedere, già nei prossimi mesi, lo stanziamento di una quantità di risorse simili, al fine di completare l’impegno anche nella parte mancante.

            L’avvio del cantiere è stato presentato stamani (mercoledì 31 maggio), durante un sopralluogo a cui hanno partecipato il presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi e il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini.

            “Sicurezza e bellezza vanno avanti di pari passo – sottolinea il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – Questo vale per tutte le opere che il nostro Ente realizza; ma forse è ancora più vero in questo caso. Qui infatti avviamo il recupero del Fosso che corre lungo le Mura: da una parte lo scavo e il ripristino delle murature in pietra permetterà un più corretto ed efficace allontanamento delle acque piovane di scolo della circonvallazione, degli spalti e del Fosso Fiumicino, che proviene da San Marco; dall’altro, contribuiamo a riportare al suo splendore le Mura lucchesi, che rappresentano il biglietto da visita della città in tutto il mondo. E’ un impegno, questo, che è frutto di un lavoro di squadra: nella progettazione e nella realizzazione dei lavori, infatti, stanno collaborando attivamente, ciascuno per propria competenza, anche il Comune, la Soprintendenza e l’Opera delle Mura. Il tratto attualmente interessato è quello compreso tra Porta Santa Maria e il Canale Piscilla all’ex Campo Balilla, nell’area ovest della città; nei prossimi mesi, contiamo di completare il recupero anche nel restante tratto, stanziando a tale scopo le risorse necessarie”.

            “Con questo avviamo il recupero della piena funzionalità del Fosso degli Spalti delle Mura – ricorda il sindaco Tambellini – Questo, quindi, è un lavoro particolarmente significativo, perché ridà compostezza al sistema dei canali intorno all’Arborato Cerchio. E’ un’opera che è frutto di una stretta collaborazione tra tanti soggetti: ed è la dimostrazione che, quando gli Enti lavorano in sinergia tra loro, i risultati per il territorio sono evidenti”.

            Lucca, 31 maggio 2017

Credits