• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

emergenza meteo 10.09.2017.jpgLucca, 10 settembre 2017 - “La nostra solidarietà va prima di tutto ai familiari delle vittime e all’intera Città di Livorno, piegata da un evento alluvionale dalle caratteristiche eccezionali. Il nostro Ente dichiara da subito la massima disponibilità a fornire uomini e mezzi, se necessari, per dare una mano ad affrontare l’emergenza”. Lo annuncia il presidente del Consorzio 1 Toscana Nord, Ismaele Ridolfi. Sul territorio del Consorzio 1 Toscana Nord, l’Ente consortile è attivo, coi suoi tecnici ed operai, fin dalla nottata per monitorare il territorio, che sta affrontando un’importante criticità meteo. In Lucchesia, già dalla giornata di ieri (sabato 9 settembre), sulla Piana gli operatori hanno posto in essere tutte le azioni propedeutiche per prevenire al massimo i possibili disagi per il maltempo: in particolare, si è provveduto alla chiusura dell’approvvigionamento delle acque dal Serchio ai canali irrigui e, su questo reticolo, alla pulizia delle griglie. Nella nottata, è stata realizzata una distribuzione preventiva di ballini di sabbia sul territorio: in particolare nella zona sud del Capannorese (Compitese) e nel quartiere di San Concordio. Le fulminazioni della serata hanno creato problematiche anche al funzionamento dell’impianto idrovoro sul Lobaco, nell’Oltreserchio, che è stato monitorato dai tecnici consortili. Nella giornata di oggi, è stato deciso, in concerto con gli uffici della Regione Toscana, di avviare una somma urgenza a partire dalle cateratte storiche dell’Ozzeri in località Gattaiola, per la rimozione delle alghe dall’alveo, che a seguito delle piogge, hanno ostruito le luci dell’opera idraulica. I lavori proseguiranno anche verso a monte, fino al ponte di Pontetetto (dove si registra un accumulo di materiale vegetale), e pure nell’alveo sul Rio di Vicopelago, all’altezza dello sbocco sull’Ozzeri. In nottata, distribuzione di sacchini sul territorio: in particolare nella zona sud del Capannorese (Compitese) e nel quartiere di San Concordio. Le fulminazioni della serata hanno creato problematiche anche al funzionamento dell’impianto idrovoro sul Lobaco, nell’Oltreserchio, che è stato monitorato dai tecnici consortili. “La prima emergenza della stagione ha registrato una sostanziale e importante tenuta del nostro reticolo idraulico, dove da mesi stiamo realizzando l’attività di manutenzione, utile proprio a prevenire problematiche in occasioni di intense piogge” – sottolinea il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi. Il Consorzio di Bonifica ricorda che, per emergenze, resta attivo 24 ore su 24 il servizio di reperibilità, al numero 348/8867459 (Lucchesia).

Credits