• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

 Gli operai del Consorzio in opera a Livorno 2Livorno, 25 settembre 2017 - Aveva annunciato la piena disponibilità durante le ore della tragedia meteo che ha creato morte e distruzione nella città labronica, ed è stato di parola: il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi ha infatti raccolto la richiesta d’aiuto avanzata dal presidente del Consorzio Toscana Costa, e ha inviato uomini e mezzi di intervento nell’area recentemente colpita dall’alluvione. Già da più di una settimana, e anche nei prossimi giorni, fino a quando la necessità lo richiederà, le maestranze, i tecnici e gli operatori dell’Ente consortile sono quindi impegnati nell’area livornese, a fianco delle persone colpite dall’esondazione.

            “Il Consorzio ha interpretato il desiderio di solidarietà e vicinanza che sta emergendo da giorni in tutte le zone del nostro comprensorio, ed ha deciso di spendersi direttamente per contribuire a riportare quanto prima la città di Livorno ad una situazione il più possibile normale – spiega il presidente Ismaele Ridolfi – L’Amministrazione consortile ha verificato la disponibilità del proprio personale, che devo dire è stata ampia e immediata. E così, da giorni, col coordinamento della direzione del Consorzio Toscana Costa, siamo impegnati su numerosi canali livornesi: qui stiamo operando per rimuovere il materiale d’accumulo prodotto dalla piena e per liberare i ponti dalle piante che ostruiscono il regolare deflusso delle acque. La nostra azione proseguirà fino a quando il supporto continuerà ad essere richiesto. Mi sento quindi di ringraziare il personale del Consorzio, per la disponibilità e la generosità dimostrate: che fa onore al loro stessi, e lustro al nostro Ente”.

Credits