• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

Viareggio, 5 febbraio 2018 - Grazie al nuovo ufficio unico per le gare centralizzate, ed alle economie di scala prodotte dall’Ente consortile che adesso si occupa della sicurezza idraulica dell’intera Toscana settentrionale, crescono i risparmi al Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord: e l’abbattimento dei costi di funzionamento dell’Ente permette ulteriori investimenti per i lavori e le opere sul territorio.

            Bastano pochi numeri per tracciare i risultati raggiunti; le ultime 21 gare svolte al Consorzio dal giugno scorso, per l’attribuzione di servizi esterni, hanno comportato affidamenti complessivi pari a 913mila euro complessivi. Rispetto ai precedenti affidamenti, il risparmio totale è pari a 134mila euro, con una flessione di oltre il 14 per cento. I cali dei costi più vistosi si registrano nelle spese per le macchine multifunzione (meno 88 per cento), assicurazioni RCA (meno 13 per cento), DPI e vestiario (meno 12 per cento), presidi antincendio ed estintori (meno 8 per cento), pulizie sedi (meno 8 per cento) ed energia elettrica (meno 7 per cento).

            “A quattro anni dall’avvio dell’operatività del Consorzio, possiamo senza dubbio parlare di una scommessa vinta – sottolinea il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – La Regione ci aveva visto giusto, con la sua legge di riforma: unendo le forze, sono cresciute le economie di scala e i risparmi. Inoltre, la conformità del nostro comprensorio permette di continuare ad assicurare, su ciascun territorio, un presidio tecnico-operativo efficace e puntuale: che era e rimane l’obiettivo primario della nostra azione. I numeri, d’altronde, parlano da soli. E il processo non è ancora concluso: i margini per far scendere ulteriormente le spese e per accrescere l’efficacia del nostro lavoro sono ancora ampi”.

            Altri importanti risparmi arrivano anche nell’acquisto dei computer a disposizione dei dipendenti: grazie all’utilizzo del canale “Start, negozio elettronico della Regione Toscana” per il loro reperimento, il Consorzio ha centrato un abbattimento dei costi di oltre il 15 per cento.

            “Da quattro anni, l’impegno per la lotta alle spese inutili rappresenta una delle nostre priorità – prosegue Ridolfi – Nel processo di costruzione dell’Ente, l’obiettivo dell’efficienza è sempre stata la nostra stella polare. E i risultati ci danno ragione, coi risparmi prodotti che, nel tempo, sono cresciuti senza sosta: negli ultimi sei mesi, l’abbattimenti dei costi è stato di ulteriori 134mila euro”.

Credits