• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

Assemblea San Colombano 07.02.2019Capannori, 7 febbraio 2019 - Ieri sera (6 febbraio) si è svolto il terzo dei quattro incontri pubblici organizzati dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, in collaborazione col Comune di Capannori per presentare i lavori di manutenzione per il recupero delle canalette irrigue del territorio. In molti i cittadini presenti all’appuntamento, con lo scopo di capire quale parte del reticolo irriguo è interessato dalle opere e le modalità d’intervento.

            Oltre al presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi e ai tecnici consortili, in rappresentanza del Comune vi erano l’assessore ai lavori pubblici Pier Angelo Bandoni, il presidente del Consiglio comunale Claudio Ghilardi e i due consiglieri comunali Giordano Del Chiaro e Pio Lencioni. 

            Il piano straordinario dell’Ente consortile per il recupero del reticolo prevede molti interventi sulle canalette della zona: si tratta per lo più di sfalcio della vegetazione presente nell’alveo, ma sono previste diverse operazioni di escavazione e rifacimento di muretti. 

            “I costi previsti per l’intero piano ammontano a 450mila euro e garantiranno la sicurezza idraulica, più acqua da destinare all’agricoltura e il rifornimento delle falde acquifere. Il completamento del piano di recupero è previsto per l’inizio della prossima stagione in modo tale da assicurare il ricevimento delle piogge. – spiega il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi- L’Ente consortile investe nuovi fondi in questo piano straordinario di recupero del reticolo e sono ottimista riguardo ai prossimi anni in materia di risorse e di continuità della manutenzione”.

            Ad esprimere soddisfazione sono anche il presidente del Consiglio comunale Claudio Ghilardi e l’assessore ai lavori pubblici Pier Angelo Bandoni: “Insieme – hanno sottolineato – stiamo realizzando una serie di interventi molto articolato, che risponde alle esigenze dei cittadini e degli agricoltori del territorio”.

            Nella area di San Colombano, Segromigno e Marlia le canalette interessate sono: Rio Vione, Canaletta Corte Centini, Canaletta al moro, fosso Sanetta, Canaletta Cote Martinelli, Canaletta Corte Mencari, Canaletta Piaggiola, Canaletta Gragnani, Canale nuovo, Canaletta Corte Paradiso, Canaletta Corte San Donnino, Canaletta Corte Tacchini, Pontecanale, Canaletta Corte Borghino, Casello via Piana di Casciana, Canale Giallo.

            Il prossimo incontro si svolgerà mercoledì 13 febbraio, alle ore 21, presso la sala della Chiesa di Santo Stefano a Verciano

Credits