• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

  imageCapannori, 8 febbraio 2019 - “Il giardiniere è la più bella rosa del suo giardino”. Recita così la targa che è stata apposta nel parco della sede del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord a Santa Margherita a Capannori, davanti alla nuova magnolia che è stata piantumata per ricordare Michele Lencioni: il dipendente dell’Ente, prematuramente e improvvisamente scomparso esattamente un anno fa.

            Una piccola cerimonia è stata celebrata nel parco: assieme al presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi c’erano l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Capannori Pier Angelo Bandoni e la famiglia di Lencioni, a partire dalla moglie Claudia.

            “Michele è stato uno dei pionieri del Consorzio, fin dalla sua fondazione – ha ricordato Ridolfi, nel suo breve discorso davanti ai presenti – Era molto legato al nostro Ente, ed ha contribuito in modo significativo alla sua nascita e al suo sviluppo. Per questo, su iniziativa dei suoi colleghi, abbiamo voluto ricordarlo, con affetto, metto a dimora una pianta in quel giardino che lui curava come fosse suo”.

Credits