• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

Grosseto, 8 aprile 2019 - La lista “Insieme per il territorio” conquista 14 dei 15 posti  elettivi  nell’assemblea del Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud. 

Il risultato uscito dalle urne è stato ufficializzato questa mattina, con la proclamazione dei candidati entrati a  far parte dell’organo che amministrerà l’ente per i prossimi cinque anni. Cinque per ciascuna delle tre sezioni,  in cui i consorziati (suddivisi in base all’entità del contributo versato) hanno votato.

Nella prima sezione,   un posto di  diritto va a Riccardo Albanesi, leader di Nuova Bonifica, con 106 preferenze, il più votato della lista sconfitta. 

Gli altri quattro spettano a “Insieme per il territorio”. In assemblea ci sarà Annarita Bramerini, ex assessore regionale all’ambiente, che ha totalizzato ben 618 voti. Con lei, Mauro Ciani, Gabriele Carapelli ed Enrico Tellini ai quali, rispettivamente, sono andate 173, 118 e 69 preferenze.

In ciascuna delle  altre due sezioni,   i cinque posti disponibili sono stati assegnati ai candidati di Insieme per il Territorio.  

In  particolare, saranno membri dell’assemblea consortile, Salvatore Mircio,  votato da 174 elettori. Al secondo posto Claudio Capecchi che di preferenze ne ha collezionate 137, seguito da Tonino Balasco, Valentino Berni e Franco Guerri, eletti con 36, 34 e 17 voti. 

In terza sezione, il presidente uscente Fabio Bellacchi ha guadagnato il consenso di 197 dei 226 votanti. Con lui passano Roberto Olivelli, Marco Smedile, Iacopo Giannuzzi Savelli e Lorenzo Pavone.

Da oggi, ai sensi della normativa vigente, ci sono dieci giorni di tempo per presentare eventuali ricorsi contro le operazioni elettorali e la proclamazione degli eletti. A conclusione dell’iter, sarà convocata (presumibilmente entro il mese di maggio) la prima riunione della nuova Assemblea, a cui spetta il compito di eleggere il futuro Presidente.

 

Credits