Il Consorzio di bonifica opera all’interno del comprensorio di bonifica, area classificata e assegnata ad esso dalla Regione Toscana.

In questa area concorre alla realizzazione delle attività di:

  • difesa del suolo per contenere le alluvioni ed evitare gli allagamenti
  • utilizzo e gestione delle risorse idriche per un razionale sviluppo economico e sociale.

Gli interventi vengono programmati dal Consorzio di bonifica ogni anno attraverso il Piano annuale delle Attività di Bonifica, che deve essere approvato dalla giunta regionale toscana.

La manutenzione ordinaria   è svolta dal Consorzio con il contributo versato dai consorziati: l’unica fonte di finanziamento per l’ente.

Sempre dal contributo di bonifica sono finanziate l’attività di sorveglianza su tutto il reticolo idrografico di gestione e la realizzazione di piccoli interventi necessari per ripristinare rapidamente la sicurezza o risolvere improvvise criticità e situazioni di pericolo.

Le nuove opere idrauliche sono realizzate con finanziamenti extra-contributo di bonifica.

La manutenzione straordinaria è svolta dal Consorzio con finanziamenti extra-contributo di bonifica fino al 70% e per la restante parte con i contributi consortili

La Regione Toscana è l’ente di indirizzo e controllo sull’attività svolta dai Consorzi di Bonifica.